AMOS UN TRIPODINO SPECIAL

AMOS UN TRIPODINO SPECIAL

Amos È il tripode che abbiamo tolto a inizio settembre 2014 dal canile. È entrato in canile a novembre del 2013. Non siamo riuscite a tirarlo fuori prima, per le mille emergenze che ogni giorno ci invadevano. Entratoci xk fu aggredito da un branco di randagi, non riuscìmmo a catturarlo e così chiamammo la.asl che intervenne con i pompieri a recuperarlo, xk dalla paura il cane fini in una cava.. nell’ estrarlo il cane uscì dalla cattura con gravi lesioni e ferite. il cane(secondo alcuni) sarebbe dovuto andare in canile perchè sembrava che non fosse grave da dover meritare con un ricovero,ma insistemmo per portarlo in clinica (come la legge prevede nei casi gravi) a bari(le foto del.ricovero i pieno d lesioni), i medici per curarlo e salvarlo lo sedarono perchè non si faceva toccare e maneggiare. dopo il ricovero
ad Amos gli è stato amputata la.zampa.posteriore e da quel momento il cane porta le cicatrici sia sul.corpo che nel.cuore di questa brutta esperienza.

Il cane mordeva appena tirato fuori dal canile. Adesso cn un lavoro fatto.giorno x.giorno si fa accarezzare in volto ma trema sempre cm una foglia ma dopo tt quel k ha passato è il minimo.
Lui è fisso fermo e nn si muove dall angolo e nn sappiamo cm fare ci vuole un lavoro assiduo e le nostre forze sono poche.. ma nn potevamo lasciarlo li

stiamo facendo un lavoro duro, ci stiamo mettendo amore, e pazienza per aiutarlo a sbloccarlo ma se qualcuno dovesse decidere di continuare il nostro percorso adottandolo o proponendoci un rifugio dove persone compenti decidono di lavorarci, noi saremmo disposte a spostarlo ovunque per dargli la possibilità di sentirsi finalmente al sicuro lontano da pericoli e iniziare ad avere uno sguardo sereno e non terrorizzato.

da settembre abbiamo iniziato a lavorarci,
AMOS
ringhiava i primi giorni e grazie all’aiuto di michele minunno(che ci ha daro dei consigli e ci ha aiutato a prenderlo dal canile per evitare traumi) e di rita lusito(la quale giorno dopo gionro cerca con esercizi di socializzarlo)adesso amos si lascia accarezzare in volto…

2 novembre 2014
Amos e la socializzazione Rita Lusito… – Mariangela Fiore | Facebook

AGGIORNAMENTI: AMOS ADESSO SI TROVA A NOVARA
link dell’enpa di novara https://www.facebook.com/amici.enpanovara/photos/a.1417014351921993.1073741831.1416998721923556/1607822296174530/?type=3&theater
AMOS è arrivato al nostro rifugio alcuni mesi fa.
É un meticcio color del miele di taglia media e purtroppo è tripode, ma questo suo essere speciale non è per lui un limite, infatti è pienamente autosufficiente.
Amos é timido soprattutto con chi non conosce e non ancora fiducioso nei confronti dell’essere umano a causa del suo triste passato.
Cerchiamo per lui una famiglia tranquilla e paziente che abbia voglia di dedicargli del tempo perché per la sua adozione sarà necessario un percorso di inserimento con il nostro educatore cinofilo.
Sicuramente il nostro Amos sarà riconoscente per tutta la vita.
per info e adozione : 0321.45.81.49

Adotta un cucciolo o un nonnino abbandonato, non farlo morire solo, vivono anni reclusi come prigioneri E NON HANNO NESSUNA COLPA.

Leave a Comment