Gli originali! 5 cuccioli un po’ incrociati!

Gli originali! 5 cuccioli un po’ incrociati!
Si trovano in canile dal 27 ottobre ma non ci è stato possibile sponsorizzarli prima, perchè poco dopo il loro ingresso si sono ammalati di gastroenterite e hanno avuto un periodo di convalescenza abbastanza lungo.
Purtroppo uno di loro è stato vinto dalla malattia.
16/12/16 – Canile Comunale di Velletri (Roma) – Associazione Veliterna Tutela del Cane

Meticci DOC, abbiamo Gnappo, simil bassottino, classiche zampe corte e un po’ “stortignaccole”, il più piccolo della cucciolata, per lui cerchiamo adozione in casa perchè ha sofferto veramente tanto quando è stato male;
Lucilla, unica femminuccia, simil labradorina con le scarpette bianche, bellina e delicata come gran parte delle signorine;

Dado, simil lupacchiotto di bell’aspetto e portamento fiero;

Bubu, dolcissimo simil lupacchiotto, gli occhi parlano per lui;

infine Calimero, è proprio piccolo e nero, gemello di Lucilla;

 

Tutti con elegante cravattino bianco pronti per partecipare a feste in famiglia o serate mondane, tranne Bubu, lui è quello che va contro tendenza, più casual rispetto ai fratelli 😀

 

Nati ad agosto, futura taglia media contenuta (10-15 kg), chippati, vaccinati, sverminati.
La sterilizzazione è obbligatoria e gratuita se effettuata presso il nostro canile.

Adottabili in tutto il centro e nord.

 

Se qualcuno vuole aiutarci con questa ennesima batosta, alleghiamo la fattura del loro ricovero (che al momento non siamo in grado di saldare).
Anche un piccolo contributo per noi significa davvero tanto.
ASSOCIAZIONE VELITERNA TUTELA DEL CANE – BANCA POPOLARE DEL LAZIO – IBAN IT16 O051 0439 491C C001 0522 185 (IL QUINTO CARATTERE E’ UNA “O”, GLI ALTRI SONO ZERI) – CAUSALE: CUCCIOLI ORIGINALI.

Per info dal lunedì al venerdì ore 9:00-13:00 oppure via messaggio o mail orario no stop, ai seguenti contatti:
Ufficio Adozioni: 06.96453459
Claudia: 338.7034771 adozionicanilevelletri@gmail.com
Caterina: 333.9726087

Adotta un cucciolo o un nonnino abbandonato, non farlo morire solo, vivono anni reclusi come prigioneri E NON HANNO NESSUNA COLPA.