SEQUESTRO DI ALESSANDRIA: PRIORITA’ ASSOLUTA I CANI DI TUTTI NOI NON HANNO VOCE

SEQUESTRO DI ALESSANDRIA: PRIORITA’ ASSOLUTA I CANI DI TUTTI NOI NON HANNO VOCE

Vi preghiamo, LEGGETECInoi non abbiamo voce…solo questo scritto per farvi sapere QUANTO abbiamo bisogno di TUTTI VOI.

I 101 Sequestrati di Alessandria

Il 19 aprile scorso sono stati sequestrati n. 101 cani da Paola, volontaria privata che ne ha sempre accolti, salvati, aiutati molti (appunto..), a Valle San Bartolomeo, provincia di Alessandria.

Di questi moltissimi cani, ricoverati nelle 4 strutture sedi custodi del sequestro, ovvero: Canile Sanitario di AL (i più gravi di salute), Cascina Rosa (Ass.ne ATA), Canile di Tortona (FTM Cooperativa Sociale, Ass.ne Animal’s Angel di Novi Ligure), I Quarti di Fresonara (nessuna associazione presente, vogliamo sottolinearlo  perchè dal 19 aprile non abbiamo più alcuna notizia di loro, e come vedete NON C’è NESSUNA ASSOCIAZIONE DENTRO A QUESTO CANILE), circa 28 hanno già trovato accoglimento presso proprietari che ne hanno chiesto restituzione, e presso nuove custodie fiduciarie (e future adozioni), smosse e supportate tra mille difficoltà burocratiche, legali e di ogni genere da un gruppo di volontari privati senza cani direttamente coinvolti, così come invece da volontari ed in generale persone di varia provenienza.

Associazioni, volontari, ESSERI UMANI, Paola stessa in prima linea anche su questo aspetto, così come la maggior parte degli stessi proprietari e madrine cani coinvolti: rarissimo aver visto una/o di loro portare via il proprio cane dal dolore e girare le spalle a tutti gli altri, ancora dentro, quindi sia più che meno coinvolti si sono mobilitati più o meno direttamente per AIUTARE, in ogni modo, la situazione gravissima di queste bestiole, deportate comunque da una situazione casalinga a strutture di detenzione (quindi box, gabbie etc., a prescindere dall’operato solerte di gestori e volontari in struttura che li accudiscono con cura ed amore, vedi foto in allegato). Si è quindi creato un gruppetto di sostegno, ovvero chi vi sta rivolgendo questa accorata richiesta di AIUTO.

I 101 SEQUESTRATI DI ALAd aggravare tutto questo, il folto gruppo di pelosi era già in partenza (perchè questa la categoria prediletta di accoglimento da parte di Paola) molto denso di vecchietti, disabili, malati, con problemi di timidezza, paure, ‘i cani che nessuno ha mai voluto’…eppure oggi, che sono finalmente FAMOSI, anche se in seguito a una tragedia, questi invisibili di sempre ci appaiono bellissimi, dolcissimi, incantevoli, irresistibili…bastava VEDERLI, e che accada ora, così, in catene, senza più nulla…non è sopportabile, come per moltissimi altri pelosini: molti anzianetti, e malatini, molti dolci cani da caccia di ogni razza, tantissimi esseri fragili, delicati, bisognosi di moltissime cure ed attenzioni, una rassegna nutrita insomma di adozioni del cuore e pelosi strappati alla caccia.

Ci sono varie richieste di custodia (ormai i proprietari sono già intervenuti quasi tutti) in corso di elaborazione (faticosissima), ma saranno comunque da un massimo di 60 a un minimo di 30 i cani che avranno bisogno di aiuto, a tutti i livelli, in particolar modo i cani ‘di nessuno’, ovvero non di Paola, non di un proprietario o di qualche madrina che si stia occupando della loro sorte, alcuni addirittura senza nemmeno un chip che fornisca loro un referente su cui contare (i cani in questa situazione sono circa 28, per l’appunto).

Ve ne presentiamo qui alcuni in allegato (TOBIA, RAFFY, WENDY, BRUCE, NAPOLEONE, tra i pochi identificati, purtroppo non abbiamo ancora una panoramica chiara di identificazione unita a foto…), tutti questi angeli cercano innanzi tutto CASA, quindi richieste adeguate e idonee (come per adozione) di custodia fiduciaria fino a dissequestro, ma hanno anche bisogno di tutto il nostro sostegno finchè non arriverà LA richiesta giusta…e a volte anche dopo.

Per questo motivo, nonostante le continue emergenze e l’alto grande di impegno di tutti noi su tante altre anime sofferenti, chiediamo a chi può di riservare un pò di aiuto anche per loro, i cani di Paola ma ‘DI NESSUNO’, che quindi NON POSSONO essere abbandonati in questa situazione, e che DEVONO diventare DI TUTTI NOI!

Gli obiettivi di questa richiesta e raccolta sono

– supporto nel pagamento delle spese a sostegno della Tutela Legale di gruppo e individuale: saranno assolutamente moderate, essendo l’Avvocato offertasi e offerta di fede animalista, ma purtroppo il suo lavoro è stato e sarà intenso perchè parecchie persone ed il gruppo stesso che si è prodigato in aiuto della situazione hanno avuto bisogno di farsi seguire passo passo per gestire i rapporti con le istituzioni, reperire informazioni, documenti, contatti e procedure necessari a far girare il complicato, lento e pieno di ostacoli ingranaggio del sistema per riuscire a ‘tirarli fuori’ uno dopo l’altro, e tutto questo continuerà, fino a quando saranno TUTTI fuori. Molti non potevano permettersi un legale proprio, e abbiamo offerto questo tipo di servizio a costo zero, vista la situazione: tenete presente che ne hanno fruito e ne fruiranno proprietari, richiedenti custodia, CHIUNQUE abbia a cuore il futuro di questi animali, aperti a TUTTI;

– supporto alle custodie fiduciarie di privati nelle spese veterinarie e sanitarie particolarmente ONEROSE ed IMPREVISTE (o anche e purtroppo previste) in alcuni casi sui quali sia impossibile rinunciare, spieghiamo: adozione OTTIMA (valutazione che si farà a più teste) di persone che magari hanno già più animali a carico, ma che si offrano di accogliere uno di questi piccoli, offrendo garanzia per una vita ‘normale’, spese ordinarie relative a un ‘cane in più’ ma che non POTREBBERO permettersi un cane molto malato, che purtroppo rischi di uscire dalla prigionia (che dura ad oggi da quasi 30 giorni) provato, peggiorato, o peggio DETERIORATO in maniera non prevedibile (oppure, ripetiamo, purtroppo prevedibilmente). Vorremmo, in questi pochissimi casi prescelti, poter andare incontro alla rosea premessa di una vita sicura e felice con un contributo concreto, se ne vale la pena.

Fondamentalmente questi gli obbiettivi, saremmo già entusiasti di riuscire a dare questo tipo di supporto al dolore, la fatica, la confusione e la sofferenza di questi quasi 30 giorni, con una serie di ‘lieto fine’, per tutti loro.

Anche e soprattutto i cani di Paola ma DI NESSUNO sequestrati ad Alessandria…quindi i NOSTRI cani. 

Chi vuole unirsi a noi, e sostenerci donando scriva a me Chiara baumiao999@libero.it richiedendo le coordinate Iban per bonifici e carta ricaricabile per poste pay.

Ci rendiamo conto che la materia è complessa, delicata e gli argomenti molti, quasi tutti penosi, ci fa quindi piacere avere rapporto diretto coi donatori, fatto anche di spiegazioni e aggiornamenti il più diretti possibili.

Grazie di cuore

 

Adotta un cucciolo o un nonnino abbandonato, non farlo morire solo, vivono anni reclusi come prigioneri E NON HANNO NESSUNA COLPA.