KEN MERAVIGLIOSO DERIVATO PASTORE TEDESCO PROSSIMO ALLA DEPORTAZIONE

KEN MERAVIGLIOSO DERIVATO PASTORE TEDESCO PROSSIMO ALLA DEPORTAZIONE

KEN MERAVIGLIOSO  DERIVATO PASTORE TEDESCO PROSSIMO ALLA DEPORTAZIONE

Ken è un cucciolone, un simil pastore tedesco, tutto pepe e sprint. Un cane che ama le persone, la vita e che nonostante tutto, sorride e guarda ogni volto con una gioia immensa.

Questo cucciolo ha sicuramente avuto tempi migliori, una vita felice, una casa  e coccole. Ha avuto tutto fino al giorno del tradimento, dell’abbandono. Dopo averlo cresciuto, lo hanno sbattuto in strada senza troppi pensieri, senza chiedersi minimamente  quale sarebbe stata la fine di questa piccola anima. Lo  hanno lasciato solo,come un sacco della spazzatura. Spaventato e senza nessuna concezione delle minacce della strada,Ken ha corso pericolosamente, ovunque tra le auto in movimento e tra la gente. Con il cuore in gola e con tanta paura, alla fine si è rifugiato davanti al cancello di una villa,dove un anima buon lo ha messo al sicuro.

Ken è arrivato in canile  e non fa altro che elargire baci e feste a  tutti. Sta terminando il protocollo sanitario e a breve verrà deportato in un enorme struttura dove i volontari non sono ben accetti. Dove non riceverà carezze e dove la gioia dei suoi occhi si spegnerà dietro ad un muro di silenzio e terrore.

Ken è molto vivace, compatibile con altri cani. Molto ben disposto nei confronti delle persone. Adora correre e giocare. Tira un po’ a guinzaglio.

E’ solo un cucciolo e non ha colpe. Non vuole crescere triste e terrorizzato, vuole vivere felice e vuole un grande amore.

PER SALVARLO CERCHIAMO CON URGENZA STALLO O ADOZIONE.

Ken, età stimata Gennaio del 2016 , taglia media contenuta 18/20kg . Si trova a Roma e verrà affido al centro e Nord Italia previo questionario preaffido, controlli pre e post affido a persone disposte a mantenere nel tempo i rapporti con i volontari che lo stanno seguendo.

Alessandra 329 34 27 585 alessandra812004@tiscali.it

Commenti

commenti

Adotta un cucciolo o un nonnino abbandonato, non farlo morire solo, vivono anni reclusi come prigioneri E NON HANNO NESSUNA COLPA.

Leave a Comment