ULISSE – VIVEVA IN FAMIGLIA, SBATTUTO IN CANILE

ULISSE – VIVEVA IN FAMIGLIA, SBATTUTO IN CANILE

Ulisse, una giovane vita, sprecata dietro le grate di un box di canile. Sprecata perchè ama il contatto umano, nonostante tutto, nonostante sia stato ben due volte illuso da esseri spregevoli, che hanno giocato ad avere “il cane” , stancandosi dopo poco. Ulisse è del 2016, il suo primo “padrone” lo abbandonò fuori ad una chiesa, scheletrico e affamato. Fu salvato dalla strada, portato dal vet, pubblicizzato nei vari gruppi, e saltò fuori lei, quella che si propose come sua adottante. Sembrava perfetta, lo accolse nella sua casa e nella sua vita. Gli comprava cappottini, giochini, lo chiamava “bello di mamma”. Quanto è durato il grande amore ? Giusto qualche mesetto, da Natale a Pasqua. Non ha esitato a mandarlo in canile, con scuse che non reggono, con la faccia tosta di addossare al piccolo la colpa, ma lo sappiamo bene, con la Pasqua arriva la primavera, il divertimento chiama, e non conviene occuparsi di un cane. Ulisse per la seconda volta tradito, finito in canile a contare i giorni, sono già passati 2 anni e lui, ancora li. Ulisse è un simil staffordshire bull terrier, nato nel 2016, va d’accordo con le persone, un po’ meno con i suoi simili, lo consigliamo come figlio unico, a persone esperte di molossi, che amino davvero gli animali, Si trova a Napoli ma lo portiamo ovunque ci sia amore per lui, si affida, sverminato, vaccinato, chippato previo controllo preaffido.

PER INFO: Associazione Animalista Voci Nell’Ombra vocinellombra.napoli@gmail.com

3807592959 Maddy

3388929143 Tonia

3403927340 Daniela

3925685639 Simona (dopo le 21)

https://www.facebook.com/pg/vocinellombra/photos/?tab=album&album_id=1459997074045976